Worx WG796E.1 Landroid M1000

Robot Tagliaerba e terreno sconnesso. Quale scegliere?

Con il progresso tecnologico sono state ideate nuove soluzioni per la rasatura dei terreni sconnessi, ricchi di dislivelli e zone difficili da trattare. Tra queste soluzioni ci sono i robot tagliaerba di ultimissima generazione, macchine in grado di assicurare risultati molto soddisfacenti anche in condizioni a dir poco estreme. Si tratta di dispositivi consigliatissimi per tutti coloro che, a causa del lavoro o degli impegni quotidiani, si trovano a trascorrere poco tempo in casa e non sanno come fare per curare il proprio giardino.

Il vantaggio dei nuovi robot tagliaerba è che possono essere programmati anche da remoto tramite il proprio smartphone e possono fare affidamento su un’autonomia incredibile. Una volta impostato il programma di lavoro, questi dispositivi effettuano il taglio dell’erba in modo completamente automatico. Molto spesso sono dotati anche di sensori particolarmente sensibili in grado di distinguere ogni tipo di terreno: in questo modo riescono ad adattarsi alla perfezione alle complessità del terreno.

Hai un terreno sconnesso ma non sai quale robot tagliaerba acquistare? In questa guida scoprirai i migliori modelli adatti a svolgere questo lavoro.

Recensioni

  • Worx WG796E.1 Landroid M1000 – un vero e proprio gioiellino: un robot tagliaerba di ottima fattura per gestire giardini di grandi dimensioni, fino a 1000 metri quadrati. Il sistema di taglio è basato sull’azione di quattro lame robuste, con tecnologia mulching per sminuzzare gli sfalci del prato e concimare naturalmente il manto erboso ad ogni passaggio. Il sistema intelligente AIA Navigation permette di mappare il giardino e stabilire il miglior percorso in modo da ottimizzare le prestazioni. Grazie alle potenti batterie agli ioni di litio e alle due ruote motrici, Worx WG796E.1 Landroid M1000 può affrontare qualunque tipologia di terreno, affrontando senza problemi pendenze del 35%. È dotato di diversi sistemi di sicurezza, come l’avvio tramite codice PIN e il blocco delle lame di taglio in caso di ribaltamenti e sollevamenti improvvisi. Il robot tagliaerba rientra autonomamente alla base di ricarica non appena il livello della batteria è quasi scarico. Anche in caso di pioggia fa ritorno da solo alla stazione di ricarica, evitando danneggiamenti.
  • Stiga M7 – per giardini complessi: forte di un design compatto, questo robot tagliaerba è in grado di lavorare senza alcuna difficoltà nei terreni complessi, ricchi di dislivelli, buche e ostacoli. Molto semplice da usare, è stato realizzato per riuscire a gestire aree verdi con una superficie massima di taglio di 800 metri quadrati. L’altezza di taglio può essere regolata a seconda delle esigenze tra i 25 e i 60 millimetri. Il robot può essere programmato sia dal pannello di controllo che dall’app per smartphone, selezionando le varie funzioni. Stiga M7 viene alimentato da efficienti batterie agli ioni di litio che hanno un tempo di ricarica di 120 minuti. Non appena la batteria sta per esaurirsi, il robot tagliaerba è capace di trovare la strada autonomamente per tornare alla base ed iniziare la fase di ricarica. È dotato anche di sensori di pioggia che, in caso di maltempo, interrompono il lavoro fino a che non cessa di piovere.

Piaciuto? Condividilo :)

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email