Come scegliere robot tagliaerba

Come scegliere il robot tagliaerba

Non doversi più preoccupare di tagliare il prato ma avere allo stesso tempo un manto erboso sempre impeccabile è il sogno di chiunque. Oggigiorno grazie ad un robot tagliaerba questo è possibile. Il robot tagliaerba è una macchina completamente autonoma, efficiente e affidabile che diventerà in poco tempo il giardiniere di fiducia, eliminando le erbacce e mantenendo sempre rigoglioso il prato di casa. Se è vero che negli ultimi tempi il costo di questi dispositivi è sceso, si tratta comunque di un investimento significativo che è bene valutare con attenzione. Ecco perché è importante scegliere un modello in base alle proprie esigenze.

Dimensioni e inclinazione

Quando si decide di acquistare un robot tagliaerba, il primo fattore da considerare è l’estensione del giardino da curare. Sul mercato esistono modelli progettati per gestire piccole superfici fino ad arrivare a macchine in grado di coprire ben 6000 metri quadrati. In quest’ultimo caso, il robot avrà un costo sicuramente maggiore perché avrà batterie più potenti che assicurano un’ottima autonomia e una serie di funzioni per gestire le varie fasi di taglio. Inoltre è bene valutare anche l’inclinazione del proprio terreno, verificando che il modello prescelto siano sufficientemente potente per affrontare senza problemi dislivelli e pendenze.

Le funzionalità

Un altro aspetto a cui prestare attenzione sono le funzionalità offerte dal robot tagliaerba, come la capacità di riconoscere i confini della zona da rasare o le zone del giardino già tagliate. Per farlo sono due le soluzioni. La prima prevede l’utilizzo di un cavo perimetrale e di un cavo guida: questo sistema è maggiormente utilizzato nei modelli per piccole e medie aree. La seconda è la tecnologia GPS, usata principalmente dai robot per vaste superfici, che permette di effettuare una mappatura dell’area, delimitandone confini e percorsi.

Tutti i robot tagliaerba che si rispettino sono dotati di sensori di urto per evitare in tempo gli ostacoli e sensori di sollevamento che bloccano immediatamente il funzionamento delle lame. I robot automatici sono in grado di tornare da soli alla base non appena il livello di carica sarà molto basso.

Altrettanto importante è il controllo da remoto: i robot tagliaerba di modelli di fascia alta hanno un’apposita app per gestire ogni impostazione e controllare in ogni momento lo status del robot. A completare il parco funzionalità ci sono infine il blocco bambini, l’allarme antifurto con codice pin e la pianificazione del calendario che permette di stabilire in quali giorni della settimana bisogna effettuare la rasatura dell’erba.

La capacità di taglio

Per essere considerato tale, un robot tagliaerba deve garantire un’ottima qualità di taglio: questo dipende dalle dimensioni e dalla fattura della lama. Una lama più grande permette di tagliare una quantità maggiore di erba, evitando di passare più volte sulla stessa zona e ottimizzando i tempi di lavoro. Inoltre il robot tagliaerba consente di regolare l’altezza: questo può avvenire manualmente oppure in modo elettronico dal pannello di comando o dall’applicazione per smartphone. Di solito è possibile impostare diversi livelli di taglio fino ad un’altezza massima di circa 65 millimetri.

Piaciuto? Condividilo :)

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email